Le Marche

Le Marche sono una regione situata nella zona centro orientale della penisola Italiana e si estendono su un’area contraddistinta da aspetti geomorfologici e paesaggistici di grande varietà. Si va dall’ambiente dall’alta montagna appenninica che la delimitano a occidente, marcando il confine con l’Umbria, alle lunghe spiagge del litorale adriatico verso oriente. Nel centro si trova la zona prettamente collinare, mentre a ridosso della costa si estendono le pianure che rappresentano una fascia modesta rispetto all’intero territorio.

Il territorio montano corre quasi parallelo alla dorsale principale, che inizia a sud con le cime del gruppo della Laga e a nord con i monti che si riallacciano all’Appenino tosco-emiliano, sviluppando rilievi che delimitano subregioni appenniniche, come la Conca di Camerino.

Il tratto più inconfondibile di questa terra è rappresentato però dal paesaggio collinare, con alture arnoso-arenacee che l’uomo ha rimodellato, dando vita ad appezzamenti dalle forme geometriche più disparate con interminabili filari di pioppi e punteggiati da alberi d’ulivo o da rigogliose vigne. Alla sommità dei colli sorgono le cosiddette città belvedere, le più frequentate a livello turistico, quali Recanati, Urbino, Fermo, Camerino, Cingoli, Osimo, San Ginesio, Macerata, Loreto. Rappresentano le città più belle della regione, arroccate come sono ormai da secoli e testimoni della storia.

Il tratto collinare è però sottoposto a mutazioni. Esso diviene più aspro verso i confini con con la Toscana e la Romagna, nel Montefeltro, dove sorgono speroni rocciosi e giganteschi contrafforti di pietra come quelli su cui sono aggrappati San Leo e la Repubblica di San Marino; si addolcisce a mezzogiorno, con colli che si susseguono in maniera sfumata per poi incresparsi di nuovo a ridosso del confine con l’Abruzzo, dove i pendii diventano più ripidi e gli stacchi tra collina e pianura decisamente più netti.

Per ciò che concerne il litorale costiero, esso misura 160 km e, come nel caso del tratto collinare, comprende ambienti di diversa natura. Sul versante meridionale, da Porto d’Ascoli fino al promontorio del Conero, si incontra la verde riviera Picena con spiagge prevalentemente sabbiose ed alcuni tratti ghiaiosi. Questo tratto è costeggiato da una lussureggiante vegetazione con diverse essenze tropicali, subtropicali e mediterranee come palmizi, oleandri, agavi e qualche pianta di agrumi. Man mano che si prosegue verso nord si incontrano dapprima spiagge con lunghe arenili, ai cui margini si estendono vaste pinete con pini mediterranei come a Porto Recanati e poi tratti con scogli come la costa di Pedaso. Accostandosi al promontorio si ammira il tratto costiero più interessante dal punto di vista naturalistico che comprende il litorale tra Numana ed Ancona, dominato dal monte Conero che si rispecchia nelle acque smeraldine della sua splendida riviera.

Dal promontorio fino ad Ancona l’andamento costiero prosegue in maniera del tutto analoga con ripide scogliere che corrono a ridosso della battigia, assumendo uno sviluppo pressoché verticale. Scenografica è la baia di Portonovo delimitata a sud dallo stesso promontorio e a nord dal “Trave”, una scogliera naturale dalle acque eccezionalmente pulite e cristalline.

Ad Ancona, dal greco Ankon, che significa gomito, il litorale subisce un mutamento nella direzione, come suggerisce il suo stesso nome. Il suo splendido golfo è ben visibile dal colle del Guasco, dove è sita la monumentale cattedrale romanica di San Ciriaco. Superato il tratto costiero della città dorica, la costa diviene bassa con acque tranquille e morbidi tappeti sabbiosi.

A Marotta inizia la Riviera delle colline che giunge fino a Gabicce Mare, nota come la Capri dell’Adriatico.

La varietà del territorio, le sue ricchezze naturalistiche e culturali, le attrattive del posto tra cui spiccano le numerose grotte derivanti dai fenomeni carsici, il tutto unito a servizi turistici di alto livello tra cui si annoverano i numerosi stabilimenti balneari, fanno delle Marche un destinazione di prima categoria. Infatti, il numero di turisti che trascorrono le loro vacanze nelle Marche, diventa di anno in anno sempre maggiore…

Appartamenti in Affitto ad Ancora e Provincia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *